E' normale mangiare ciò che comunemente si mangia?

Oggi vorrei condividere con voi una riflessione fatta con un'amica.

Lei è una persona dall'apparato digerente molto delicato, se mangia del cibo non sano il suo corpo si ribella immediatamente. E lei si lamentava con me dicendo: "Perché se io mangio le cose normali che mangiano gli altri io sto male e loro no?" 


Le ho risposto che, prima di tutto, il cibo insano, solo perché comune, non è una "cosa normale". Esagerare con pasta, pizza, pane, dolci, carni, grassi, fritti e chi più ne ha più ne metta, è purtroppo comune, ma non normale. 


Inoltre secondo me è più fortunata lei degli "altri". Quando il cibo non è salutare il suo corpo si ribella subito, quello degli altri tende, per istinto di sopravvivenza, ad adattarsi. 


Da giovani forse può anche sembrare che vada tutto bene, perché finché non ci ammaliamo tendiamo ad ignorare i disturbi metabolici, ma basta superare la quarantina ed arrivano i problemi: colesterolo, trigliceridi, glicemia, ipertensione, ecc. E così si dà la colpa all'età, non allo stile alimentare e di vita.


Il mio consiglio è: prevenite, non curate. È più impegnativo, ma è più semplice. 


E non crediate che mangiare e vivere in modo sano significhi rinunciare ai piaceri della vita. Significa godersi la vita, ma con equilibrio. Molto di più di chi non è in salute. 


La percentuale degli italiani obesi sta tristemente aumentando sempre più, vogliamo davvero vivere da malati?

Pin It