Detox post festività

Con oggi, primo maggio, quest’anno termina questo lungo e gradevole periodo di feste iniziato con la Pasqua.

Magari qualcuno di noi è andato in vacanza in questo periodo e probabilmente la maggior parte avrà goduto del cibo abbuffandosi e prediligendo dolci, pasta, carni e cibi grassi.

Come si sente il vostro corpo dopo queste interminabili abbuffate?

Pesante? Soffrite di mal di testa? Disturbi gastro-enterici? Stanchezza ed affaticamento?

E’ giunto il momento di detossinare l’organismo.

Nel caso in cui non avvertiate sintomi non significa che non avete necessità di depurarvi, ma, al contrario, di farlo a maggior ragione, perché una probabile causa potrebbe essere che siete ormai talmente abituati a mangiare carboidrati, carni e grassi in eccesso che il vostro corpo, pur di salvaguardare la propria sopravvivenza, si è messo in una modalità di adattamento forzata. Il che non significa dunque essere in salute, ma non avvertire i disturbi metabolici in atto ed accorgersene solo in seguito quando il corpo si ammala.

Dunque un periodo detox post-festività è fondamentale per tutti, anche considerando che il classico “effetto collaterale” della detossinazione è la perdita di peso, auspicabile per tutti coloro che vogliono superare quest’estate la prova costume.

Fermo restando che un programma detox efficace e con effetti duraturi debba essere personalizzato da un Naturopata, sulla base della costituzione e delle condizioni in cui si trova l’organismo del singolo individuo, esistono comunque delle norme generali che potrebbero andar bene per molte persone.

Vediamo alcune regole generali per detossinare l’organismo:

- Bere una tisana depurativa, costituita ad esempio da cardamomo, tarassaco, bardana, zenzero, finocchio, liquirizia, ecc.

L’ideale è preparare questa tisana e diluirla in un litro di acqua oligominerale da bere durante la giornata. Se questo proprio non è possibile berne due tazze al giorno.

- Bere almeno un litro e mezzo di acqua oligominerale al giorno. Non si può pensare di effettuare una depurazione senza l’elemento fondamentale che è l’acqua.

- Ridurre la quantità di cibo: mangiamo tutti sempre molto di più di quanto abbiamo realmente bisogno. Sportivi compresi.

- Eliminare alcool e dolci.

- Ridurre il caffè e preferibilmente sostituirlo con il tè (meglio se verde o bianco)

- Aumentare la quantità di frutta fresca e soprattutto di verdura. La frutta può essere mangiata a colazione ed è ideale come spuntino di metà mattinata e a merenda.

Il classico piatto da contorno per la verdura non è sufficiente, occorre incrementarne la quantità. Inoltre sarebbe preferibile in questo periodo iniziare a consumare più verdura cruda che cotta, sempre di stagione e preferibilmente non trattata chimicamente.

- Eliminare i classici farinacei quali pasta e pizza e ridurre il pane. Sostituirli con cereali integrali, quali ad esempio riso non raffinato.

Attenzione ai farinacei integrali come la pasta integrale: spesso vengono prodotti utilizzando la classica farina bianca addizionata con della crusca. Accertarsi che sull’etichetta ci sia scritto che si tratta di farina ottenuta dalla macinazione di chicchi integri.

- Sostituire carni, formaggi e uova con legumi e pesce.

- Non saltare i pasti e soprattutto non saltare la colazione. L’ideale sarebbe iniziare la giornata bevendo acqua e limone calda.

Se non si è abituati a fare colazione è necessario educarsi. Vale il principio del saggio detto: colazione da re, pranzo da principe e cena da povero. La colazione deve essere abbondante e la cena leggera, meglio se consumata entro le 8 di sera. Il nostro metabolismo non svolge sempre le stesse funzioni nell’arco della giornata, ma segue i ritmi circadiani, quindi ciò che si mangia la mattina viene smaltito molto più velocemente rispetto alla stessa cosa mangiata nelle stesse quantità la sera.

Questa è una regola a cui dovrebbero prestare attenzione anche le persone che vogliono gestire il proprio peso e mantenersi in forma fisica.

- Dormire mediamente 7-8 ore a notte, andando a letto presto la sera (entro le 11). Il riposo è fondamentale per la depurazione e la rigenerazione dell’organismo e per il corretto funzionamento del metabolismo.

- Praticare una moderata attività fisica, meglio se all’aperto. La stagione lo consente ed anche una piacevole passeggiata di mezz’ora a passo svelto, nel parco sotto casa, può essere sufficiente per riattivare il metabolismo.

 

Naturalmente, per un programma detox più indicato, che si possa avvalere di integratori alimentari, è necessario rivolgersi al Naturopata professionista.

 

Buon Detox a tutti!

Pin It